lunedì 5 dicembre 2016

Recensione "Se il nostro amore non basta" di Jenny Anastan

Buongiorno cuori librosi,
vi parlo di un libro che ho amato e divorato nel giro di qualche ora.
Si tratta del nuovo romanzo di Jenny Anastan, "Se il nostro amore non basta".
Buona lettura!


** può contenere spoiler **


Acquistalo, QUI


LA RECENSIONE:

"Aveva bisogno di capire se per loro ci fosse ancora una possibilità, se quell'amore tanto grande quanto unico che aveva provato per Serena fosse ancora lì, da qualche parte nel suo cuore. In quel muscolo, grosso quanto il suo pugno, che sembrava non battere più come prima. Era guasto, danneggiato, era stato calpestato involontariamente dalla stessa donna che aveva promesso di proteggerlo 'finché more non ci separi' ".

Una coppia al capolinea e un ultimo tentativo per salvare un rapporto che ha perso tutta la magia e gli stimoli per andare avanti. Serena è alla ricerca disperata di un figlio, ma il suo corpo non è in grado di portare avanti la gravidanza. Per inseguire il suo sogno, trascura il marito, Stefano.
Ormai sono due estranei, non gli resta che decidere se vale ancora la pena stare insieme.

"Mi dispiace per quello che ti ho fatto passare, ma io non stavo bene. Non posso spiegare esattamente ciò che ho passato e provato, non ci sono riuscita neppure con l'analista. Ma so di amarti. (...) Forse l'amore non basta, ma se dopo tutto ancora ci amiamo, dovrà pur contare qualcosa."

Un viaggio sulla mitica 'Route 66', acquista così, un ruolo cruciale. Non sarà solo un viaggio alla scoperta di luoghi leggendari, ma sarà l'occasione per mettersi a nudo e scoprire se l'amore può bastare a guarire le ferite o se, ormai, è troppo tardi.

"Se Stefano aveva imparato qualcosa da quel viaggio, era che per quanto la vita lo mettesse davanti a ostacoli all'apparenza insormontabili, non esisteva nulla di invalicabile se Serena era al suo fianco. Forse non avrebbero conquistato il mondo, ma di certo avrebbero trovato il loro angolo di paradiso."


Serena non è l'unica colpevole, anche Stefano, infatti, ha le sue colpe e sarà costretto a fare i conti con i suoi sbagli se vuole davvero ricominciare da zero con sua moglie.


Ho amato la storia di Stefano e Serena.
Ho trovato il romanzo interessante ed originale. La trama è ben articolata e piacevole da seguire.
I personaggi mi sono piaciuti moltissimo: Serena è una donna davvero in gamba, nonostante gli ostacoli che la vita le ha riservato, ha il coraggio di mettersi in discussione e prendere atto delle conseguenze che hanno avuto i suoi comportamenti.
Stefano è un protagonista altrettanto complesso, anche lui affronta un lungo processo di riflessione e maturazione.
Il viaggio è descritto in modo meraviglioso e mi ha permesso di percorrere con la mente questa magica strada che conduce in luoghi meravigliosi e storici.
L'autrice ha uno stile molto curato e scorrevole, ho divorato il romanzo in poche ore!
Non ho davvero nulla da criticare, lo consiglio!


2 commenti:

  1. grazie mille per questa bellissima recensione <3

    RispondiElimina
  2. vorrei farlo anche io un bel viaggio sulla route 66!

    RispondiElimina