domenica 4 dicembre 2016

Recensione "E se fosse per sempre?" di Antonella Maggio

Buon pomeriggio cuori librosi,
il blog riapre i battenti dopo una piccola pausa.
Non vedevo l'ora di parlarvi del nuovo libro di Antonella Maggio che colleziona un successo dietro l'altro.
Buona lettura!


Acquistalo, QUI


LA RECENSIONE:

"I baci ti fottono il cervello, il cuore e l'anima. I baci dovrebbero curare il dolore, a me invece causano dimenticanza. Ho dimenticato il male che mi ha fatto Roberto solo perché un suo bacio è stato in grado di oscurare per un attimo quei tristi ricordi."

Questa è la storia di Roberto e Michela, di una famiglia divisa e di una bimba che sogna di riunirla.
Roberto, come molti uomini, ha commesso un errore gravissimo, minando per sempre la fiducia che Michela riponeva in lui e in quella famiglia appena nata. Negli anni il rapporto tra i due non migliora, anzi. Ormai è quasi Natale e la piccola Vicky ha espresso il suo desiderio.
Come regalo di Natale, vorrebbe riunire la sua mamma e il suo papà sotto lo stesso tetto.
Per i due genitori si profilano due scenari: quello in cui distruggono la magia del Natale alla bimba e quello in cui tentano di far funzionare le cose.

"Il problema vero è che avrei dovuto tenermela stretta oltre sette anni fa e solo oggi mi rendo conto per davvero di quello che ho perso. Perdere non è neppure la parola giusta, perdere implica una condizione in cui si è privati di qualcuno o qualcosa e io ho perso Michela, ma nessuno me l'ha sottratta, sono stato direttamente io a rinunciare a lei, a noi."

Nonostante l'amore che entrambi provano per la bambina, non sarà facile appianare anni e anni di litigi e vecchi rancori. La fiducia è come un bel piatto di porcellana, se lo gettiamo a terra si rompe e le scuse non servono a ripararlo.


Antonella Maggio, per me, è sinonimo di sicurezza e qualità.
I suoi romanzi riescono sempre a trasmettermi serenità e a concedermi ore spensierate.
La trama è molto attuale e poco romanzata. Roberto e Michela sono due personaggi per nulla idealizzati, anzi, l'autrice li mette completamente a nudo con i loro pregi e difetti.
La prosa della Maggio è molto scorrevole e piacevole da seguire. I toni sono romantici ma non melensi. La magia del Natale tutto può e ci garantisce un finale da favola.
Assolutamente consigliato!






Nessun commento:

Posta un commento