sabato 18 ottobre 2014

Recensione libro "Amber" di Antonella Arietano

Buongiorno lettori!
Oggi vi parlo della mia ultima lettura, un fantasy edito dalla Triskell Edizioni dell'autrice italiana Antonella Arietano.
Buona lettura!


LA COPERTINA:


LA TRAMA:

1450. La giovane Amber sfugge dalla grinfie del crudele barone Lord Shamter, invaghitosi di lei, e viene soccorsa da una donna di nome Cassandra, Sacerdotessa di Avalon.
Grazie all’aiuto della Sacerdotessa, Amber scopre di possedere il dono della Vista. Sarà proprio grazie a questo dono che la giovane scoprirà il triste destino che incombe su di un neonato, frutto della violenza di Shamter.
Esiste solo un modo per sottrarre il piccolo alla sua triste sorte: portarlo dalla nonna paterna, che vive in un monastero.
Amber affronta quindi un lungo viaggio, scortata da Robert, un bandito, e dai suoi compagni. Il viaggio di andata, però, non sarà privo di pericoli, così come non lo sarà il viaggio di ritorno che Amber affronta a fianco di David, figlio del barone Richard Windom.
Sarà attraverso una delle sue visioni che Amber scoprirà il triste passato di David, un passato che li porterà ad avvicinarsi sempre più e a decidere di liberarsi una volta per tutte dell’influenza di Shamter.
Ma, mentre i due giovani cercano di smascherare il perfido barone, Amber si troverà a combattere tra la vita e la morte e a fare i conti con la verità sulla propria nascita.

LA RECENSIONE:

"Il mio cammino, nel corso degli anni, si è incrociato con quello di diverse persone: persone che ho amato, persone che non ho saputo apprezzare e persone che non hanno saputo conquistare il mio rispetto"

Nell'Inghilterra del 1400, una giovane fanciulla diviene oggetto delle attenzioni indesiderate di un nobile senza scrupoli. Tuttavia Amber, non è una ragazza come le altre. E' speciale. 
Il suo dono le permetterà più di una volta di salvarsi da un destino brutale.
Nel corso delle sue varie peripezie incontrerà molti personaggi, alcuni buoni, altri meno; alcuni che le strapperanno il cuore, altri che la porteranno a superare ogni limite per proteggere sé stessa e le persone che ama.

"Mi raccomando, non rinunciate alle vostre capacità solo perché vi spaventano, imparate a usarle come un'arma, forse l'unica arma che possedete per difendere voi stessa e le persone che vi amano."

Quanto è speciale il suo dono? In che modo può servirsene? Amber è spaventata all'idea di scoprire quanto sia grande il suo potere. Ha paura di rivelare le sue capacità anche all'uomo che ama. In un periodo in cui si vive al limite tra la religione e il mito, cosa le riserva il futuro? Le persone la giudicheranno come una "strega" o continueranno a considerarla la fanciulla indifesa da proteggere?

"Che sia stata opera del destino, di Dio o di non so che altro, io e David ci siamo incontrati e ci siamo innamorati, questo è quanto"

Quello che conta, sarà alla fine il grande sentimento sbocciato tra lei e il cavaliere David che metterà a repentaglio la sua stessa vita pur di salvarla. 
Il lieto fine, direi anche meritato dopo le infinite disavventure, chiude questo lungo romanzo fantastico al confine tra realtà e magia.


IL MIO GIUDIZIO:

Il genere fantasy, è un genere che mi piace perché ti fa vivere avventure diverse.
Questo romanzo è molto carino, ricco di riferimenti già noti della letteratura inglese come il mito di Avalon. Il personaggio di Amber è decisamente un'eroina romantica. In lei ritroviamo una fanciulla indifesa e una guerriera che vuole cambiare il suo destino. Gli altri personaggi sono altrettanto ben caratterizzati, ognuno con il suo ruolo ben specifico.
E' stata davvero una lettura piacevole che mi sento di consigliare a chi ama il genere e alle mie amiche sognatrici romantiche =)

Per acquistare il romanzo, clicca QUI

1 commento:

  1. Grazie mille, Marta! Sono davvero felice che ti sia piaciuto! :)

    RispondiElimina