domenica 30 aprile 2017

[Domino Letterario] "Una ragazza bugiarda" di Ali Land

Buongiorno cuori librosi,
oggi voglio parlarvi del romanzo di esordio di Ali Land, "Una ragazza bugiarda", un thriller pubblicato da Newton Compton.
E' questa la lettura che ho scelto per il domino letterario di questo mese, buona lettura!


Acquistalo, QUI

LA RECENSIONE:

"Il cuore mi martella nel petto durante tutto l'appello. La signora Kemp, troppo presa dalle sue cose, non ha visto il gesto che Phoebe mi ha fatto uscendo dallo spogliatoio. Si è passata il dito sulla gola. Con gli occhi fissi su di me. Sei morta. Io. Morta.
Come se fosse possibile."

La vita di Milly non è quella di una normale adolescente alle prese con la prima cotta o un esame difficile da superare. Nella sua vita è tutto difficile e tutto incerto, neppure il suo nome è reale, così come non lo è la sua famiglia. Vive nella menzogna e nella vergogna, nella paura per quello che è stato e per quello che sarà il futuro. Sua madre, quella vera, è un'assassina della peggior specie. Ha ucciso molti bambini, proprio sotto lo stesso tetto di Milly. Ora è in carcere, in attesa del processo. Lei sarà la testimone chiave, ma è davvero pronta ad affrontare di nuovo l'orrore?

"Gli ultimi due giorni non sono stati buoni, no. Un sogno ricorrente di me alla sbarra che apro la bocca, ma invece delle parole esce fuori una colonia di pipistrelli.
Bestioline che squittiscono la verità. La vergogna di dire ad alta voce quello che mi hai fatto, quello che mi sono lasciata fare. O quello che ti ho lasciato fare a loro."

Mantenere un'esistenza quanto più normale possibile, è la priorità numero uno per il supporto psicologico di Milly. Ma la vita con la famiglia affidataria è tutt'altro che facile. Anche nella nuova scuola non è semplice ambientarsi e non attirare l'attenzione. Di notte continua a sentire e vedere sua madre e a rivivere le scene indicibili alle quali ha assistito, di giorno non può rivelare a nessuno la sua vera identità. Ad aggravare il quadro, impulsi di rabbia e violenza improvvisi. E' vero che la mela non cade mai troppo lontano dall'albero?

"E' mattino presto e per una volta la mia mente è lucida. Dentro di me non infuria la solita battaglia che mi tira da una parte e dall'altra. Immagino di sapere da un bel pezzo che non appartengo a questo luogo. Non c'entro niente. E un'altra cosa che so da un bel pezzo è che forse non esiste un posto per quelli come me."

Il processo è ormai alle porte, così come i flashback che si susseguono nella mente di Milly.
E' lei l'unica custode della verità, è lei ad avere il potere di decidere, stavolta.
Dietro una facciata, se ne nasconde un'altra e una vittima può trasformarsi in carnefice.
Punti di vista.

Per essere un romanzo d'esordio, non ho potuto non apprezzare il tentativo. Amo i thriller e ne leggo parecchi, non posso non ammettere che l'autrice ci ha consegnato un lavoro egregio. Ottima trama, costruita a puntino e raccontata attraverso una narrazione che crea la giusta suspense e una buona dose di misteri da scoprire. Milly/Annie è una protagonista complessa, ha un carattere con mille sfaccettature e una personalità poliedrica. In una pagina suscita tenerezza, nell'altra è palese la sua vena di cattiveria. L'altra grande protagonista, che non conosciamo direttamente, è "l'assassina di Peter Pan", capace di influenzare l'intero corso degli eventi. L'elemento che non mi ha convinta o, se vogliamo, non mi ha soddisfatta è la mancanza di un clou. Mi spiego meglio, la tensione sale sempre di più ma la risoluzione del caso non è soddisfacente né tanto meno interessante. Mi sarei aspettata un colpo di scena più clamoroso o un epilogo altrettanto stupefacente, invece il tutto si è esaurito in maniera prevedibile e questo, in un thriller, penalizza moltissimo. Per quanto riguarda lo stile dell'autrice, è perlopiù scorrevole anche se, in alcuni passaggi, l'ho trovato piuttosto statico e poco fluido. Nel complesso non lo boccio e non lo promuovo, resta nel limbo delle storie che 'potevano dare di più'.



Vi lascio il calendario per scoprire tutte le tessere del domino di Aprile!




8 commenti:

  1. Non vedo l'ora leggerlo, mi hai messo curiosità.

    RispondiElimina
  2. Questo libro mi è stato inviato, a sorpresa, dalla Newton, e devo dire che mi intriga abbastanza!

    RispondiElimina
  3. Fin dalla prima citazione che hai messo, questa storia mi ha inquietata ahahah Comunque, è un gran peccato che non ha terminato, come si suol dire, col botto :/ Si spera in una prossima volta migliore ^_^

    RispondiElimina
  4. Mette davvero inquietudine l'idea di fondo! Mi spiace che si sia chiuso un po' sottotono…
    Come libro non credo faccia per me, ma è un'idea regalo per mia sorella, che apprezza questo tipo di storie

    RispondiElimina
  5. Questo libro mi ha messo un'ansia incredibile ahahah passo!

    RispondiElimina
  6. La trama mi ispira, proverò a leggerlo

    RispondiElimina
  7. Letto e non mi è piaciuto per nulla =(!

    RispondiElimina
  8. Ho questo libro in WL, non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina