venerdì 10 aprile 2015

Recensione libro "Solo una storia d'amore e di troppe paturnie" di Momi Gatto

Sono pronta a parlarvi del romanzo di Momi Gatto intitolato, "Solo una storia d'amore e di troppe paturnie".
Buona lettura!

LA COPERTINA:



LA TRAMA:

Solo una storia d’amore è un romanzo fresco, genuino e divertente, che racconta il turbinio di emozioni e le ostinate ragioni del cuore che, senza alcuna possibilità di difesa, portano Giulia a innamorarsi perdutamente di Davide. A partire dal loro primo incontro, l’autrice lascia assaporare al lettore emozioni e pensieri della protagonista, svelando con ironia e leggerezza le insicurezze, i sogni, i sentimenti che iniziano a minare le certezze della ragazza e a sconvolgere la sua vita, non senza imbarazzi, con gelosie e batticuori; attraverso un cambio di narratore, anche l’emotività di Davide sarà scandagliata, restituendo al libro una dimensione più profonda. Come due calamite, Giulia e Davide non potranno fare a meno di cercarsi e, nonostante le apparenze dicano il contrario, la loro amicizia non potrà che trasformarsi di fronte all’affinità dei due e al desiderio di amarsi, al di là di ogni calcolo, di ogni ritrosia e di ogni orgoglio, lasciandosi trasportare dalla magia che scaturisce dai loro cuori.


LA RECENSIONE:

"Non ci s'innamora di qualcuno solo perché ci ha mandate un attimino in confusione. In ogni caso so esattamente come mi comporterò con lui, ma sono anche certa che sarà un'impresa ardua perché, sciocchezze sull'amore a parte, è proprio un gran bel tipo!"

Lui, atleta professionista con un fisico da urlo; lei resta folgorata da questa visione angelica durante una cena tra amici. Da questo presupposto, non verrà nulla di buono.
Giulia è consapevole del fatto che Davide è il classico bad boy rubacuori, ma non può fare a meno di innamorarsi di lui quasi a prima vista.

"Mettiamo subito in chiaro una cosa?", mi dice serio mantenendo le distanze tra noi. (...) "Tu non sei una ragazza da avventure, tu t'innamori e fai innamorare, ed io non ho nessuna intenzione di innamorarmi. 
Siamo e restiamo  solo amici, vero?"

Il patto tra i due è chiaro: possono frequentarsi, ma solo come amici. Nessuno dei due ha intenzione di imbarcarsi in una relazione che ha un'alta probabilità di finire. 
Tuttavia è difficile ignorare la forte attrazione che li coinvolge, soprattutto per Giulia. Davide ha un atteggiamento ambiguo: da geloso e possessivo a disinteressato.

"Mi avevano avvertita ma io ho dato ascolto solo al mio cuore, e ora ne pago le conseguenze. L'ho desiderato  e l'ho avuto. Ho avuto un assaggio di lui e, adesso so bene a cosa devo rinunciare, ciò che mi resta è un vuoto incolmabile e straziante."

Nonostante il tentativo di non oltrepassare il limite, al cuor non si comanda, e quello di Giulia batte solo per Davide. Resta solo da capire se entrambi avranno il coraggio di superare paure e paranoie e vivere per sempre felici e contenti.


IL MIO GIUDIZIO:

Inizio frizzante ed ironico, i due personaggi sono come i due poli opposti di un magnete, si attraggono, ma allo stesso tempo si respingono. La storia si evolve insieme ai sentimenti di Giulia e Davide, che tra uno scherzo ed una ripicca si innamorano senza nemmeno rendersene conto. Epilogo molto divertente che si adatta perfettamente allo spirito dell'intero romanzo.
Scrittura scorrevole e corretta con uno stile semplice.
A mio avviso un po' troppo prolisso, in alcuni tratti cala l'attenzione. 
Trovo particolare il fatto che si parli d'amore senza sfociare nel classico romanticismo smielato.
Come romanzo d'esordio non è male.

1 commento:

  1. Ciao! Ti ho nominata per il Liebster blog awards http://ilmondoinunoscaffale.blogspot.it/2015/04/liebster-blog-award.html :) Se ti va di partecipare!

    RispondiElimina