domenica 13 settembre 2015

Recensione "Firebird- La Caccia" di Claudia Gray

Buongiorno lettori,
sono pronta a parlarvi di un romanzo young adult davvero particolare edito da Harlequin Mondadori.
Si tratta di "Firebird- La Caccia", di Claudia Gray.
Mi è piaciuto moltissimo, scoprite perché.


LA COPERTINA:



LA TRAMA:

Marguerite Caine è cresciuta respirando intorno a sé le teorie scientifiche più all'avanguardia. I suoi genitori, infatti, sono due famosi scienziati che sono riusciti a realizzare la macchina più stupefacente di tutti i tempi: il Firebird. Si tratta di un congegno che permette di viaggiare in dimensioni parallele, basandosi sulla teoria che esistono infiniti universi, che sono poi quelli delle possibilità. Ciò che non è stato in questo mondo si è certamente realizzato in uno degli altri.
Il padre di Marguerite, però, è misteriosamente scomparso. Sembra che a ucciderlo sia stato Paul, uno degli assistenti, che è poi fuggito impunito in un'altra dimensione, portando via con sé tutti i dati relativi al Firebird. Marguerite si lancia alla ricerca del padre e grazie a Theo, uno studente di fisica che l'aiuta nell'impresa, riesce a ingaggiare una caccia all'uomo pluri-dimensionale, tra una Londra del futuro, una Russia ai tempi dello Zar e un mondo sottomarino... Le vite sono mille. Mille le possibilità. Ma il destino è uno soltanto.

LA RECENSIONE:
"La forza del mio odio è più grande delle dimensioni, dei ricordi, del tempo stesso. Questo odio adesso è la parte più autentica della mia identità."
La vita di Marguerite è stata completamente sconvolta. Suo padre, il suo amatissimo padre, è stato assassinato, forse, a causa delle scoperte innovative che stava portando avanti insieme alla moglie. C'è un modo per scoprirlo, pericoloso, rischioso e con poche probabilità di riuscita, ma per vendicare suo padre ne vale la pena.
"Tu non sei la mia Marguerite. Eppure... lo sei. (...) Ti amerei in qualunque forma, in qualunque mondo, con qualsiasi passato. Non dubitarne mai."
Non esiste una sola dimensione. Ogni scelta non presa, ogni variabile della nostra vita esiste e viene portata avanti in dimensioni vicino alla nostra. Grazie al Firebird, l'invenzione per cui suo padre ha perso la vita. Marguerite inizia a saltare da una dimensione all'altra alla ricerca della verità e del colpevole. Niente è come sembra e nemmeno gli amici si rivelano tali.
"Matematica o destino: qualunque sia la forza  che continua a metterci insieme, mondo dopo mondo, è qualcosa di potente, e innegabile. Però ancora non so se questa forza mi porterà alla salvezza o alla rovina."
Nonostante ogni realtà sia diversa dall'altra, c'è un fato che tiene insieme le persone in ogni vita. I romantici diranno che è la forza dell'amore, gli scienziati diranno che è una costante matematica, Tra colpi di scena, viaggi in posti ed epoche diverse, Marguerite riuscirà a vincere la sua battaglia personale. Ma la guerra non è finita.

IL MIO GIUDIZIO:
Mi è piaciuto moltissimo questo romanzo e sapere che ci sarà un seguito mi conforta. L'idea di base è geniale e la trama è stata costruita con una logica da far paura. Io stessa, leggendo, ho rischiato più volte di "perdermi" tra i vari salti dimensionali, è senza dubbio una storia da leggere con attenzione. Ben costruiti i personaggi e i dialoghi. Stile scorrevole e ben curato. Il finale è conclusivo, ma allo stesso tempo, aperto per il seguito. Sono curiosa di scoprire come proseguirà la storia di Marguerite e del suo amatissimo Paul. Le più romantiche sospireranno di fronte ad un amore che supera le dimensioni e le epoche e si ripete vita dopo vita. Consigliatissimo!!

2 commenti:

  1. Un momento. Esiste anche un seguito? Quindi è una serie? Non lo sapeeeeevo :O

    RispondiElimina
  2. Ehi, magnifica recensione *-*
    Io ho trovato questo libro molto gradevole, nonostante non avessi aspettative così alte per colpa dell'autrice... Però devo dire che mi ha stupito positivamente, a parte l'inevitabile triangolo amoroso. (Tra l'altro creiamo una petizione per impedire alle autrici di creare altre protagoniste con i capelli rossi! Non se ne può più ahahah)
    L'idea dei viaggi in dimensioni parallele, ma condizionate dalle scelte diverse degli individui è mooolto intrigante secondo me: non vedo l'ora di scoprire cosa ci riserverà il secondo *-*.
    Se vuoi leggere la mia recensione di Firebird la trovi Qui :3.
    Ciau!
    Rainy

    RispondiElimina