domenica 10 agosto 2014

La scelta di un libro. Quali sono i fattori che influenzano un lettore?

Buon pomeriggio cari lettori!
Oggi vi parlerò del momento mistico nel quale andiamo in biblioteca o in libreria e scegliamo un libro.
Esistono, secondo me, dei fattori che ci accomunano e ci influenzano nella scelta.
Per saperli continuate a leggere!


Fattore 1: l'autore

Credo che ogni lettore abbia degli scrittori prediletti, motivo per cui, quando siamo in libreria, i suoi lavori sono i primi che guardiamo.. io lo faccio quando cerco un libro senza sorprese, in un certo senso è una garanzia di una buona lettura (almeno nella maggior parte dei casi!)

Fattore 2: il genere

E' scientificamente provato che 1 lettore su 3 si rifugia sempre in libri dello stesso genere. Niente di più vero, io ne sono la prova vivente.Credo che non riuscirei mai a comprare un romanzo storico perché non mi piace il genere.
(anche se sono dell'avviso che bisognerebbe leggere almeno un libro di ogni genere nell'arco di una vita)

Fattore 3: titolo & trama

Io sono una di quelle lettrici che dopo essere stata attirata da un titolo, gira il libro per leggere la trama. Il più delle volte riesco ad individuare un libro che può piacermi.. certo ci sono stati casi in cui il contenuto è stato deludente, ma non riesco a comprare a scatola chiusa senza sapere per sommi capi di cosa si tratta.

Fattore 4: la copertina

Ogni lettore che si rispetti conosce il detto "Mai giudicare un libro dalla copertina", ma in questi casi mi vien sempre voglia di rispondere a tono con "Anche l'occhio vuole la sua parte". Mi piacciono le copertine ben realizzate e curate e cerco di evitare quelle minimaliste e troppo semplici (mi succede soprattutto quando voglio acquistare un classico che ha varie edizioni di diverse C.E.)

Fattore 5: l'umore del momento

Forse è una cosa a cui nessuno pensa ma per me è fondamentale!
Ogni acquisto che faccio è dovuto al mio umore del momento.. se sono felice e serena mi faccio conquistare da qualche commedia o qualche romanzo d'amore alla Rosamunde Pilcher.. se sono depressa mi leggo Jane Eyre e mi perdo nei conflitti interiori dell'animo umano e così via.. sarà perché sono una donna ma le emozioni per me sono tutto, anche nei libri.

Questi sono i fattori predominanti che mi guidano nella scelta di un libro. 
Sono curiosa di sapere se li condividete con me e quali aggiungereste prendendo spunto dalle vostre esperienze.. aspetto i vostri commentini <3

3 commenti:

  1. Concordo in pieno...anche io compro i libri dei miei scrittori prediletti a occhi chiusi non mi deludono mai...poi mi attrae la copertina e la trama ma anche il mio stato d'animo mi aiuta a sceliere di pende come sto in quel periodo...passo da saga dei vampiri a romanzi sdolcinati, ai gialli e fantascienza...insomma leggo un po di tutto..fin'ora sono rimasta delusa solo un paio di volte...una volta ho letto che è il libro che sceglie da chi vuol essere letto, sarà vero?

    RispondiElimina
  2. Credo di si Agnese! A volte mi sono ritrovata a leggere dei libri, improbabili per i miei gusti, che mi sono piaciuti moltissimo!

    RispondiElimina